Recensioni

Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
WHY PINK FLOYD?

IN PUBBLICAZIONE IL 27 SETTEMBRE 2011

Studio albums remastered - Discovery edition

Tutti gli studio album rimasterizzati da James Guthrie - Digipack e artwork di Storm Thorgerson - 14 album box set with additional career photo book

CD singoli in vendita a 18,90 € - doppi a 21,90 €

Tutti gli album sono disponibili anche in un unico box contenente in esclusiva un libro fotografico disponibile solo per questa configurazione.

EDIZIONE LIMITATA a 229,90 €

THE DARK SIDE OF THE MOON - EXPERIENCE EDITION

La nuova edizione Experience presenta l'album originale in versione rimasterizzata da James Guthrie ed un bonus CD contenente le registrazioni live mai pubblicate prima d'ora di The Dark Side Of The Moon eseguite dal vivo a Wembley nel 1974.
Edizione in Digipack con booklet da16 pagine realizzato da Storm Thorgerson contenente tutti i testi delle canzoni.

CD doppio in vendita a 21,90 €

THE DARK SIDE OF THE MOON - IMMERSION EDITION

L'edizione Immersion comprende l'album originale rimasterizzato in digitale racchiuso in un box set di altissima qualità in edizione limitata che comprende altri 5 dischi (per un totale di 6 componenti) di tracce audio mai pubblicate prima d'ora (tra cui la primissima versione dell'album mixata da Alan Parson), materiali audiovisivi, un libro esclusivo da 40 pagine, un libro fotografico contenente immagini esclusive della fotografa Jill Furmanovsky, merchandise esclusivo e riproduzioni di memorabilia.

EDIZIONE LIMITATA - IN VENDITA A 129,90 €

Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
WHY PINK FLOYD? 2

IN PUBBLICAZIONE L'8 NOVEMBRE 2011

A FOOT IN THE DOOR - THE BEST OF PINK FLOYD
Tutto il meglio selezionato dagli stessi Pink Floyd in un solo CD che ripercorre tuttal a carriera della band!
Tutti i brani in versione rimasterizzata. Artwork realizzato da Storm Thorgerson.
CD in vendita a 18,90 €
WISH YOU WERE HERE - EXPERIENCE EDITION
La nuova versione Experience presenta l'album originale rimasterizzato in digitale da James Guthrie in una nuova edizione Digipack con nuovo booklet da 20 pagine realizzato da Storm Thorgerson e l'aggiunta di un bonus CD contenente registrazioni live e in studio mai pubblicate prima d'ora.
CD in vendita a 21,90 €
WISH YOU WERE HERE - IMMERSION EDITION
L'edizione Immersion comprende l'album originale rimasterizzato in digitale racchiuso in un box set di altissima qualità in edizione limitata che comprende altri dischi di tracce audio mai pubblicate prima d'ora, materiali audiovisivi, un libro esclusivo da 40 pagine, un libro fotografico contenente immagini esclusive della fotografa Jill Furmanovsky, merchandise esclusivo e riproduzioni di memorabilia.

EDIZIONE LIMITATA A 129,90 €

Valutazione Autore
 
78
Valutazione Utenti
 
0 (0)
SANDY DENNY - The North Star Grassman And The Ravens

Per lungo tempo il primo album solista post-Fairport Convention di Sandy Denny è stato considerato opera irrisolta e malprodotta. A 40 anni dall’uscita eccolo invece onorato da un’edizione deluxe e recensito ovunque con toni entusiastici. Se parte del merito va a un lavoro di ripulitura dei suoni davvero pregevole, è probabile che tanti elogi vadano ascritti al grande ritorno di interesse per il folk, visto che le atmosfere invernali e malinconiche sono in sintonia con certo mood sonico attuale. Inoltre, la voce forte e appassionata della cantante inglese resta quasi senza confronti e struggenti ballate come John The Gun, Late November e la title-track commuoveranno chiunque le ascolti per la prima volta. Se al posto delle due cover (Dylan e Brenda Lee) ci fossero stati dei traditional si sarebbe trattato di un disco enorme. (Antonio Vivaldi)

Valutazione Autore
 
0
Valutazione Utenti
 
90 (1)
TEMPEST – Living In Fear
Quando Allan Holdsworth lasciò nel 1973 i Tempest di Jon Hiseman (per unirsi ai Soft Machine), lo sostituì l'ex Patto Ollie Halsall. Non avrebbe potuto esserci un rimpiazzo più degno. Living in Fear uscì all'inizio del 1974 e confermò la realtà di un trio con inclinazioni da jam band, dotato in eguale misura di fantasia e di doti tecniche. Le coordinate stilistiche restano tutto sommato quelle dell'esordio omonimo dell'anno prima: brani che dosano asprezza ed imprevedibilità in un personalissimo stile che salda insieme progressive, hard e jazz-rock. Halsall, che se la cava egregiamente pure con il Moog, regala torrenziali cascate chitarristiche. La band lo asseconda, alternando momenti di durezza con altri più pacati e dolenti, rifiniti e misurati, ampliando ogni volta la gamma di una ricerca melodica ampia e complessa. Spunti notevoli, quando non splendidi, affiorano soprattutto nei primi brani (Funeral Empire, Paperback Writer, Stargazer) e nella title-track, pezzi sofferti e talvolta aspri, giocati sulla trasfigurazione di lontane ispirazioni blues-rock. Di straordinaria caratura è poi la sezione ritmica, non di semplice accompagnamento per le invenzioni del chitarrista. Fiammate infuocate, in un affiatamento pressoché perfetto, si sposano a divagazioni più fluide, in un rincorrersi continuo. Un talento ineguagliato quello dei Tempest, ed anche un approccio che aveva all'epoca pochi paragoni di questo livello. Un gruppo solido, grande e sottovalutato (come i Patto, del resto), scomparso troppo presto dalla scena degli anni Settanta inglesi, guidato da un chitarrista tra i più trascurati della storia del rock. Se nel 1975 i Tempest si sciolsero senza che nessuno si fosse accorto del loro valore, oggi possiamo rimediare grazie alla eccellente riedizione da parte della Esoteric, al solito molto ben curata e con due bonus-track. (Davide Arecco)
Valutazione Autore
 
0
Valutazione Utenti
 
85 (1)
ISOTOPE – Same / Illusion / Deep End
Prosegue per merito della Esoteric la ristampa di perle minori del jazz rock britannico dei Seventies. Questi Isotope gravitavano nel giro di Canterbury. Messi sotto contratto dalla piccola Gull Records, pubblicarono i tre dischi adesso aggetto di riedizione fra il 1974 ed il 1976, per separarsi l'anno dopo. Artefici del progetto, derivato dagli East Wind, erano Gary Boyle alla chitarra e Nigel Morris alla batteria, i soli musicisti presenti in tutti e tre gli album. Nel secondo di questi, Illusion, sul quale si staglia la stupenda Golden Section, figura, al basso, nientemeno che Hugh Hopper. Lo ritroviamo, insieme a Lawrence Scott, anche nel pezzo migliore di Deep End, ossia Funebone. Per il resto, la musica degli Isotope è classica fusion, con molti sintetizzatori, eseguita con proverbiale maestria. Talvolta possono venire alla mente i Weather Report, tuttavia il taglio qui è molto più 'inglese'. Gli appassionati ne sapranno di certo gioire, considerato anche il fatto che del gruppo, sino a poco tempo fa, erano disponibili solo registrazioni live e ristampe giapponesi costosissime. (Davide Arecco)

Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
KINKS - Arthur/Face To Face/Something Else By The Kinks

Dopo le recenti riedizioni di “Kinks”, “Kinda Kinks” e “The Kink Kontroversy” altre nuove ristampe per la band di Ray Davies. Questa volta tocca a “Arthur”, “Face To Face” e “Something Else By The Kinks”, come sempre tutte in Doppio CD DeLuxe che contiene le versioni STEREO e MONO di ogni album, rimasterizzate e con BONUS TRACKS. Disponibili dal 21 Giugno 2011. Il quarto, quinto e settimo album dei KINKS vengono ristampati in versione DeLuxe: “FACE TO FACE” (1966), “SOMETHING ELSE BY THE KINKS” (1967) e il concept album “ARTHUR” (1969). Le BONUS TRACKS sono tratte da outtakes di studio, versioni alternate, demos e registrazioni per la BBC.

CD in vendita da Disco Club a partire da martedì 21 giugno 2011 al prezzo di 24,90 €

Top ten del mese

1.
Valutazione Autore
 
86
Valutazione Utenti
 
0 (0)
2.
Valutazione Autore
 
84
Valutazione Utenti
 
0 (0)
3.
Valutazione Autore
 
84
Valutazione Utenti
 
0 (0)
4.
Valutazione Autore
 
80
Valutazione Utenti
 
0 (0)
5.
Valutazione Autore
 
75
Valutazione Utenti
 
0 (0)