Recensioni

Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
JADE WARRIOR – Waves / Kites / Way Of The Sun

Inglesi, particolarissimi, capaci di fondere le tradizioni musicali occidentali con quelle orientali, ispirati agli antichi samurai (come si evince dal nome scelto), i Jade Warrior furono – accanto a Third Ear Band, Clark Hutchinson e Quintessence – i paladini del raga rock nei primi anni Settanta. Guidati dal duo John Field – Tony Duhig, entrambi valenti polistrumentisti, dalla notevole preparazione musicale, i JW registrarono tra il 1971 ed il 1972 tre dischi per la Vertigo, stilisticamente in bilico fra i primi Jethro Tull (complice l'uso del flauto) e gli If (per via degli onnipresenti inserti fiatistici). Nel 1974 passarono, grazie a Steve Winwood, alla Island, con Floating World. Per la nuova etichetta incisero anche i successivi tre bellissimi album, ristampati dalla Esoteric con pregevoli riedizioni, splendidamente illustrate ed al solito ricche di notizie. Waves (1975), con un grande e originale uso del Moog, è tinteggiato di aromi funk, mentre una chitarra hendrixiana dialoga con tastiere pinkfloydiane alla Richard Wright. Kites (1976) è ispirato all'opera di Paul Klee e raggiunge –intimistico e panico – raffinate vette di lirismo poetico. Infine, Way of the Sun (1978) rielabora tendenze di marca kraut rock (leggasi Can), combinandole con fraseggi chitarristici alla Robert Fripp. I JW, forse quanto di meno 'commerciale' prodotto dai Seventies britannici e non solo, seppero regalarci un riuscito connubio di space progressive e ambient ante litteram, non senza intrusioni di folk acustico e jazz rock. Soltanto con la riformazione del 1984 – da allora altri cinque lavori e un sesto, annunciato in arrivo – i JW virarono verso la new age. Chiunque ami l'etno-prog – ed apprezza Popol Vuh, Cluster, Harmonia, Assagai, Eno o gli odierni Sigur Ros – è invitato a riscoprirli. Quando la musica è cultura e spiritualità, nel significato più alto. (Davide Arecco)

Valutazione Autore
 
77
Valutazione Utenti
 
0 (0)
TÍR NA NÓG - Tír na nÓg
Nel 1970 scegliere come sigla artistica Tír na nÓg, la terra dell’eterna giovinezza nella mitologia celtica, era un’ambiziosa idea intellettual-hippie. Quaranta e più anni dopo significa invece una gran fatica con  i motori di ricerca. Digitando il termine ci si imbatte infatti in un podere in provincia d’Arezzo, in una villa su un’isola dell’Indonesia e persino in un gruppo ragusano di folk celtico, mentre occorre parecchia fatica per pescare il duo formato dagli irlandesi  Sonny Condell e Leo O’Kelly.  Eppure i Tír na nÓg ‘giusti’ conobbero a loro tempo discreta notorietà (fecero da spalla live a Jethro Tull e Procol Harum)  e fra il 1971 e il 1973 incisero tre album oggi ristampati con pregevoli riscontri di vendita.
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
NICK DRAKE - Pink Moon

Il 25 febbraio 1972 esce PINK MOON terzo ed ultimo album di Nick Drake. 40 anni dopo Universal/Island ripubblica l’album in una SPECIAL LIMITED EDITION IN VINILE. PINK MOON è stato rimasterizzato negli studi Abbey Road dal dal co-produttore ed engineer delle session originali John Wood e viene ristampato in vinile audiophile con l’originale confezione apribile. Il box-set LTD EDITION riproduce internamente la scatola del nastro master analogico originale e contiene inoltre: • replica del poster promozionale • fac-simile dei inviato ai negozi britannici con la prima stampa dell’album manoscritti dei testi di 4 canzoni di Nick Drake • download card per scaricare gratuitamente l’album con risoluzione 24 Bit Digital

LP in vendita da Disco Club a partire da martedì 13 novembre 2012 al prezzo di 46,90 €

vedi sotto video

Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
ARTISTI VARI - Nuggets 40th Anniversary

•Remastered from the original analog album master
•New liner notes by Lenny Kaye (original Nuggets comp producer/ compiler and longtime Patti Smith guitarist)
•New introduction by Jac Holzman (Nuggets originally came out on Elektra, Jac’s label)

Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
THE VELVET UNDERGROUND & NICO - Edizione 45° anniversario

45° ANNIVERSARIO DEL PRIMO, LEGGENDARIO ALBUM DELLA BAND STATUNITENSE CAPITANATA DA LOU REED E ANCHE NOTO COME “BANANA ALBUM”.

«LA MUSICA MODERNA È COMINCIATA CON I VELVET UNDERGROUND» LESTER BANGS
#1 NELLA CLASSIFICA DEGLI ALBUM CHE HANNO CAMBIATO IL MONDO (THE OBSERVER)
#1 NELLA CLASSIFICA DEI PIÙ GRANDI ALBUM DI DEBUTTO (UNCUT)
NELLA TOP 10 DEI PIÙ GRANDI ALBUM DI SEMPRE (MOJO)
#13 NELLA CLASSIFICA DEI PIÙ GRANDI ALBUM DI TUTTI I TEMPI (ROLLING STONE)
#1 NELLA CLASSIFICA DEGLI ALBUM PIÙ INFLUENTI DELLA STORIA (SPIN)

TUTTI I FORMATI SOPRA CITATI SONO VERSIONI RIMASTERIZZATE AL PRESTIGIOSO STUDIO “STERLING SOUND” DI NEW YORK A CURA DELLO STORICO TECNICO BILL LEVENSON, PRODUTTORE DELLE PRIME VERSIONI SU CD. LA VERSIONE SUPER DELUXE (6CD) INCLUDE MOLTE REGISTRAZIONI INEDITE FRA PROVE E PERFORMANCE LIVE OLTRE A UN’INEDITO CONCERTO DEL NOVEMBRE 1966 ESEGUITO DALLA FORMAZIONE ORIGINARIA (LOU REED, JOHN CALE, STERLING MORRISON, MAUREEN “MOE” TUCKER) E NICO IN OHIO, AL VALLEYDALE BALLROOM.

In vendita da Disco Club a partire da martedì 6 novembre 2012
1CD remastered, 9,90 € - 2CD new deluxe version, 24,90 € - 1LP 12” vinyl box, 21,50 € - 6CD super deluxe version, 99,00 €

vedi sotto dettaglio

Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
NICO - The End (deluxe edition)

“The End”, quarto album di Nico prodotto da John Cale, viene ristampato in doppio CD con 9 bonus tracks che comprendono Peel Sessions, brani registrati dal vivo all’Old Grey Whistle Test e al Rainbow Theatre nel 1974.

CD1  -  • IT HAS NOT TAKEN LONG
• SECRET SIDE
• YOU FOGET TO ANSWER
• INNOCENT AND VAIN
• VALLEY OF THE KINGS
• WE’VE GOT THE GOLD
• THE END
• DAS LIED DER DEUTSCHEN
• SECRET SIDE (John Peel Session)


CD 2  -  • WE’VE GOT THE GOLD (John Peel Session)
• JANITOR OF LUNACY (John Peel Session)
• YOU FORGOT TO ANSWER (John Peel Session)
• THE END (John Peel Session)
• SECRET SIDE (Old Grey Whistle Test)
• VALLEY OF THE KINGS (Old Grey Whistle Test)
• DAS LIED DER DEUTSCHEN (Rainbow Theatre Live)
• THE END (Rainbow Theatre Live)

Top ten del mese

1.
Valutazione Autore
 
93
Valutazione Utenti
 
0 (0)
2.
Valutazione Autore
 
90
Valutazione Utenti
 
0 (0)
3.
Valutazione Autore
 
88
Valutazione Utenti
 
0 (0)
4.
Valutazione Autore
 
82
Valutazione Utenti
 
0 (0)
5.
Valutazione Autore
 
68
Valutazione Utenti
 
0 (0)