ELUCUBRAZIONI – Una nuova rubrica di Dario Gaggero

Buongiorno, sono Dario Gaggero e ho un quiz per voi: qual è lo sport professionistico più onesto del mondo?
Esatto! Il wrestling!
Sono molto contento che abbiate indovinato e – anche se le ragioni sono sotto gli occhi di tutti – permettete che vi riassuma i perché di una risposta così ovvia.
Quante volte avete sospettato qualche combine in una partita di calcio? Quante volte avete pensato: 'hanno comprato l'arbitro, quei bastardi!'? (Se siete Enrico il Matematico la risposta è: sempre. Per gli altri la risposta probabile è: spesso). Quanti scandali legati al calcio scommesse ci devono essere ancora prima che la vostra fede nella rettitudine del 'campionato più bello del mondo' incominci a scricchiolare?
Nel wrestling non ci sono questi problemi: il pubblico ormai SA che gli esiti di un incontro sono predeterminati, ed è lì solo per godersi lo spettacolo. Così vi siete messi il cuore in pace e non ci pensate più.
Come dite? Il wrestling è finto? Attenzione, attenzione: questo è un punto delicato. Predeterminato non vuole dire necessariamente finto. Se è vero che non tutti i colpi vanno a segno e che la spettacolarità dell'azione a volte prende il sopravvento sulla plausibilità di certe mosse, vi assicuro che un lottatore di wrestling subisce mediamente più infortuni di qualsiasi giocatore di altri sport 'seri' (casi limite a parte, ovvio). E non fatemi fare il triste paragone con tutti quei giocatori di calcio che si contorcono in preda ad un dolore insopportabile per aver subito un fallo e – ottenuto l'agognato rigore – tornano freschi come rose qualche secondo dopo.
Io la mia ve l'ho detta, voi pensateci.
Ciao
Dario.

 

&t=28s

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Top ten del mese

1.
Valutazione Autore
 
87
Valutazione Utenti
 
0 (0)