Stampa
PDF
 
Rock Recensioni THE BIG WHITE RABBIT - Wounds
 

THE BIG WHITE RABBIT - Wounds THE BIG WHITE RABBIT - Wounds Hot

THE BIG WHITE RABBIT - Wounds

Dettagli

Titolo
Wounds
Anno
Casa discografica

Che la copertina sia sublime omaggio all'Otto Preminger di Anatomia per un delitto e allo Stan Ridgway di Anatomy già mi piace. Il moniker The Big White Rabbit è il moniker che cela l'arte di Max Sobrero, ultima spora positiva che parte da Screamin'Jay Hawkins, via Tom Waits e finanche il Nick Cave non ancor rincoglionito. A questo punto qualcuno smette di leggere la rece e va già da Gian. Per chi invece ancora non gli basta dirò che Wounds è splendido compendio di oscure canzoni sporcate di cabaret, criptoblues e catrame, specie in gola, non vorrei essere il suo otorino. Il lavoro si compone di 11 particolarissimi stimoli che solo lo snobismo di chi evita la nuova musica italiana cantata in inglese (mi ricorda qualcosa...) non riuscirà appieno ad apprezzare. Fosse uno straniero, anche solo che svizzero, si griderebbe al piccolo miracolo. Faccio come Alice, lo seguo nel suo incubo delle meraviglie, pardon, paese. (Marcello Valeri)

opinioni autore

 
THE BIG WHITE RABBIT - Wounds 2015-06-05 18:06:03 Marcello Valeri
Giudizio complessivo 
 
99
Marcello Valeri Opinione inserita da Marcello Valeri    05 Giugno, 2015
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Giudizio complessivo*
Commenti
    Per favore inserisci il codice di sicurezza.
 
 
Powered by JReviews

Top ten del mese

1.
Valutazione Autore
 
90
Valutazione Utenti
 
0 (0)
2.
Valutazione Autore
 
88
Valutazione Utenti
 
0 (0)
3.
Valutazione Autore
 
86
Valutazione Utenti
 
0 (0)
4.
Valutazione Autore
 
85
Valutazione Utenti
 
0 (0)
5.
Valutazione Autore
 
85
Valutazione Utenti
 
0 (0)