Stampa
PDF
 
 

Diario del 14 aprile

Diario del 14 aprile
Quando arrivo dal negozio mi tocca dare la sveglia a Mohammed; si sa, aprile dolce dormire e infatti il nostro "custode notturno" (a proposito, il 20 gennaio ha festeggiato 4 anni di permanenza sotto i nostri portici, adesso mette il comodino, un vaso, dalla nostra parte e il letto, cartoni e coperte varie, davanti a Outsider) è ancora sotto le coperte. Mi tocca dargli la sveglia col solito urlo "Devo aprire il negozio!", si tira su mentre io apro. Da dentro sotto una voce ben conosciuta che gli chiede "Gradisce un caffè? Lo vuole con zucchero o senza? Una brioche le fa piacere?". E' Ciao Gian Ciao Carlo, è squinternato, ma generoso, a noi ogni tanto porta le panarelline. Quello che mi sorprende è che da del lei a Mohammed!
Telefono, "Discooocluuuub", dall'altra parte "Scusi, è il veterinario?", io "Animali qui ce ne sono tanti, ma non li curo".
Poco dopo entra una ragazza, "Mi deve fare un piacere. In questo pacchetto ci sono le medicine per un cane, le devo dare a una mia amica, ma lei è in ritardo e io devo andare a lavorare, glielo posso lasciare?". Non mi lascia il tempo di rispondere, molla il pacchetto sul banco e se ne va. Mi viene un dubbio, guardo il calendario, no, non è il primo aprile e poco dopo ne ho la conferma. Entra l'altra ragazza e "Una mia amica ha lasciato un sacchetto per me", è normale vero? Infatti glielo passo senza inutili commenti, solo con un "Ciao".
Conclude una signora che ultimamente ci porta dei vinili da vendere nel reparto usato, i ragazzi la trattano molto bene con le valutazioni e lei passa da me per ringraziare e salutare concludendo con "Auguri, buon Natale".

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Giudizio complessivo*
Commenti
    Per favore inserisci il codice di sicurezza.
 
 
Powered by JReviews

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Top ten del mese

Nessun risultato trovato