Stampa
PDF
 
Jazz Recensioni RUDRESH MAHANTHAPPA - Bird Calls
 

RUDRESH MAHANTHAPPA - Bird Calls RUDRESH MAHANTHAPPA - Bird Calls Hot

RUDRESH MAHANTHAPPA - Bird Calls

Dettagli

Titolo
Bird Calls
Anno
Casa discografica

Non è più una giovane promessa, il contraltista indoamericano Rudresh Mahanthappa, ma una solida realtà di quel jazz del terzo millennio definitivamente approdato a sintesi (nei fatti, non nelle teorie) di mondi musicali che erano già implicite al proprio apparire, agli inizi del Novecento. La globalizzazione ha solo accelerato i processi, non ha fatto da innesco. Bird Calls gioca sull'ambiguità del titolo con grazia: può voler dire sia “richiami per uccelli” che “Bird -nel senso di Charles Parker- ci sta chiamando”. Valgono tutte e due, forse: l'estetica di Rudresh implica il bebop di Bird e la sua vertigine danzante sulle chiavi del sax, ma lo trascende in una festoso, implacabile scintillio “armolodico” e ornettiano che sembra mettere in conto, più che i dischi sacri delle avanguardie jazz, la tavolozza cromatica delle bande di fiati del Rajasthan. Adam O'Farrill alla tromba si adegua con virtuosistica ironia, la ritmica accetta e rilancia il tour de force. (Guido Festinese)

opinioni autore

 
RUDRESH MAHANTHAPPA - Bird Calls 2015-05-18 09:13:24 Guido Festinese
Giudizio complessivo 
 
80
Guido Festinese Opinione inserita da Guido Festinese    18 Mag, 2015
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Giudizio complessivo*
Commenti
    Per favore inserisci il codice di sicurezza.
 
 
Powered by JReviews

Top ten del mese

Nessun risultato trovato