Stampa
PDF
 
Jazz Recensioni JOACHIM KUHN - Melodic Ornette Coleman: Piano Works XIII
 

JOACHIM KUHN - Melodic Ornette Coleman: Piano Works XIII JOACHIM KUHN - Melodic Ornette Coleman: Piano Works XIII

JOACHIM KUHN - Melodic Ornette Coleman: Piano Works XIII

Dettagli

Titolo
Melodic Ornette Coleman: Piano Works XIII
Anno
Casa discografica

Joachim Kühn è uno dei pochi pianisti ad aver avuto l’onore di condividere il palco con Ornette Coleman, notoriamente poco avvezzo alla frequentazione dello strumento: il disco in duo registrato a Dresda nel 1996 – purtroppo fuori catalogo – resta uno dei migliori del sassofonista scomparso quasi quattro anni fa. Questo omaggio, oltre che riportare l’attenzione su uno dei più grandi interpreti del jazz contemporaneo, ha anche il merito di svelare un repertorio inedito: infatti al di là delle due versioni di “Lonely Woman” (da “The Shape of Jazz to Come” del 1959) che aprono e chiudono il disco, gli altri undici brani presenti, pur essendo tutti a firma di Coleman, non appaiono in alcun album ufficiale.

Così ne racconta JoachimKuhn la genesi: “Dal 1995 al 2000 sono riuscito a suonare 16 concerti con Ornette. Prima di ogni concerto ha scritto dieci nuove canzoni, che avevamo poi elaborato e registrato nel suo studio Harmolodic ad Harlem per un’intera settimana. Dal momento che voleva che fornissi, come lo chiamava, le carte (suoni) per le sue melodie, ero direttamente coinvolto nel processo di composizione ... ora sono l’unico che ha tutte le registrazioni e gli spartiti di questi 170 pezzi, quindi ora, dopo circa vent’anni, li ho ricomposti e registrati per pianoforte solo”. Il primo, forse non casualmente, si intitola “Lost Thoughts” - Pensieri perduti – quasi a volerci dire che quelli che seguiranno forse sono solo schizzi o bozzetti di brani che il pianismo di Kuhn si incarica di portare a compimento. E lo fa nel suo stile, che resta quello di un musicista ‘d’avanguardia’, capace però di diventare improvvisamente accessibile, ai limiti del romanticismo. Il suo tributo personale si conclude con una composizione originale, "The End Of The World": dopo in effetti non c’è che il silenzio. (Danilo Di Termini)

 

opinioni autore

 
JOACHIM KUHN - Melodic Ornette Coleman: Piano Works XIII 2019-03-04 08:09:36 Danilo Di Termini
Giudizio complessivo 
 
90
Danilo Di Termini Opinione inserita da Danilo Di Termini    04 Marzo, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Giudizio complessivo*
Commenti
    Per favore inserisci il codice di sicurezza.
 
 
Powered by JReviews

Top ten del mese

1.
Valutazione Autore
 
90
Valutazione Utenti
 
0 (0)
2.
Valutazione Autore
 
90
Valutazione Utenti
 
0 (0)
3.
Valutazione Autore
 
85
Valutazione Utenti
 
0 (0)
4.
Valutazione Autore
 
85
Valutazione Utenti
 
0 (0)
5.
Valutazione Autore
 
83
Valutazione Utenti
 
0 (0)
6.
Valutazione Autore
 
83
Valutazione Utenti
 
0 (0)
7.
Valutazione Autore
 
80
Valutazione Utenti
 
0 (0)
8.
Valutazione Autore
 
76
Valutazione Utenti
 
0 (0)
9.
Valutazione Autore
 
75
Valutazione Utenti
 
0 (0)
10.
Valutazione Autore
 
68
Valutazione Utenti
 
0 (0)