Stampa
PDF
 
Concerti Concerti BLONDE REDHEAD a Sestri Levante
 

BLONDE REDHEAD a Sestri Levante BLONDE REDHEAD  a Sestri Levante Hot

BLONDE REDHEAD  a Sestri Levante

Dettagli

Titolo
In concerto a Sestri Levante
Anno
Casa discografica
2 Agosto 2012 Teatro Arena Conchiglia di Sestri Levante

Data last minute dell’ultimissimo secondo, Blonde Redhead a Sestri Levante, Teatro Arena Conchiglia. Una serata imperdibile con una delle band più innovative e importanti della scena indipendente internazionale.

Prevendita da Disco Club - Via S. Vincenzo 20r - Genova

I Blonde Redhead sono un gruppo indie rock americano, inizialmente formato da Maki Takahashi, Kazu Makino e dai gemelli italiani Simone e Amedeo Pace, nati a Milano. La band prende il nome da una canzone dei DNA, band no wave di New York, attiva tra la fine degli anni ’70 e l’inizio degli anni ’80. I Blonde Redhead catturano l’attenzione di Steve Shelley, batterista della band noise rock Sonic Youth, che, nel 1993, produce il loro primo, omonimo album. Subito dopo la pubblicazione dell’album, Maki Takahashi lascia il gruppo e viene sostituito da Toko Yasuda. Toko Yasuda (The Van Pelt, The Lapse, Enon) lascia la band e gli altri componenti continuano la carriera come trio. Il bassista degli Unwound, Vern Rumsey, si unisce alla band per la registrazione del terzo disco, Fake Can Be Just As Good. Il loro quarto album, In an Expression of the Inexpressible, viene prodotto da Guy Picciotto, cantante e chitarrista dei Fugazi, che contribuisce all’album cantando nel pezzo “Futurism vs. Passeism Part 2″. Lo stesso Guy Picciotto ha poi prodotto anche il quinto e sesto disco della band, Melody of Certain Damaged Lemons e Misery is a Butterfly. I Blonde Redhead hanno progressivamente accresciuto la loro popolarità all’interno della scena musicale underground. Sebbene la musica degli esordi venisse spesso ritenuta troppo simile a quella dei Sonic Youth, i Blonde Redhead sono riusciti, nel tempo, a creare un loro stile personale ed efficace. Kazu Makino è nota per la sua voce acuta e intensa, con la quale canta su eleganti riff di chitarra e complesse costruzioni ritmiche. Il lungo periodo di tempo intercorso tra la pubblicazione di Melody of Certain Damaged Lemons e Misery is a Butterfly è dovuto al prolungato ricovero di Kazu Makino dopo una caduta da cavallo della cantante della band. All’interno di Misery is a Butterfly sia i testi (con un brano intitolato Equus), sia la parte grafica (con molteplici riferimenti a figure equestri), ricordano l’incidente. Tra i ringraziamenti la cantante ringrazia il suo dottore e gli amici che l’hanno aiutata durante la convalescenza.

Image Gallery

BLONDE REDHEAD  a Sestri Levante
BLONDE REDHEAD  a Sestri Levante

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Giudizio complessivo*
Commenti
    Per favore inserisci il codice di sicurezza.
 
 
Powered by JReviews

Top ten del mese

1.
Valutazione Autore
 
94
Valutazione Utenti
 
0 (0)
2.
Valutazione Autore
 
94
Valutazione Utenti
 
0 (0)
3.
Valutazione Autore
 
94
Valutazione Utenti
 
0 (0)
4.
Valutazione Autore
 
92
Valutazione Utenti
 
0 (0)
5.
Valutazione Autore
 
91
Valutazione Utenti
 
0 (0)
6.
Valutazione Autore
 
87
Valutazione Utenti
 
9 (1)
7.
Valutazione Autore
 
85
Valutazione Utenti
 
0 (0)
8.
Valutazione Autore
 
85
Valutazione Utenti
 
0 (0)
9.
Valutazione Autore
 
84
Valutazione Utenti
 
0 (0)
10.
Valutazione Autore
 
82
Valutazione Utenti
 
0 (0)