Rock

Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
ImageJoey Ramone era un quarto dei Ramones. Una delle formazioni più importanti di sempre.Il loro suono era la semplicità meravigliosa dei tre accordi del punk, la loro forza era andare oltre la musica: costruire un mondo fatto di slogan, giubbotti di pelle e nostalgia per scherzo.  Don’t Worry About Me, uscito qualche mese fa, è il disco postumo di una voce che si è spenta ma mai potrà scomparire. Il copione è il solito: melodie orecchiabili, “d’altri tempi”, filtrate attraverso la sensibilità pura di un bambino; in questa musica si ritrova il senso di gioco e stupore che spesso perdiamo alle porte della Vita.
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
ImageDopo l’abbuffata live, culminata con i concerti di Halloween, dove la band rifà per intero capolavori come il White Album dei Beatles o  Quadrophenia degli Who, i Phish tornano in studio per un album che (quasi) nella sua totalità ritorna ai livelli eccelsi dei primi lavori. Dall’iniziale Pebbles And Marples, passando per Seven Below e Walls of The Cave, il fattore X diventa la lunga, straripante, jam strumentale in cui i padroni di casa spopolano come ai vecchi tempi. La conclusiva Waves, poi, fa praticamente piangere dalla gioia per tutti i suoi undici minuti.
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
ImageRick Rubin assembla in studio questa macchina rock in cui si fondono la potenza vocale di Chris Cornell (qui più mainstream del solito) e la ritmica RATM di Tom Morello.  Ne esce fuori un signor disco vibrato su tagli modern-hard ed impreziosito da ballate malinconiche di pathos pearljamiano, che oltretutto fruttano le vette del lavoro, come la cadenzata Like A Stone e l’emozionante I Am The Highway. Non manca il tributo ai Rage Against The Machine, grazie, ad esempio, alle dure bordate del singolo Cochise.
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
ImageIn attesa del nuovo album di studio dei Portishead (quello precedente risale al 1997), la cantante del gruppo Beth Gibbons prova la via solista con un lavoro dal titolo emblematico. “Fuori Stagione” può essere infatti inteso come un’esplicitazione del nitido umore autunnale delle canzoni, ma anche come un modo per chiamarsi fuori da tutto quanto è alla moda.
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
ImageBjork, islandese, arriva alla raccolta di “successi” a nove anni da quel Debut che la fece conoscere al mondo come solista. Dotata di una voce particolare e di una sensibilità musicale raffinata e personale, Bjork ha collaborato nei suoi album con personaggi di spicco della scena elettronica, sposando paesaggi sonori insoliti ed audaci alle sue melodie cristalline.
Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
ImageDopo aver fatto dell’eclettismo il suo marchio di fabbrica, esplorando tutte le forme possibili della canzone pop negli album precedenti, a partire dal lo-fi e dall’hip hop degli esordi per finire alle più recenti incursioni nel mondo del funky e della bossanova, Beck si è confrontato compiutamente con quella che è la quintessenza della musica pop, la canzone d’amore. Un amore finito, ovviamente, come dimostrano i testi del singolo Lost cause, di Lonesome tears o della conclusiva Side of the road. Ma tutto l’album vive di parole che trasmettono il senso di una perdita, persino negli arrangiamenti acustici scarni e sporcati solo in sottofondo da vortici elettronici o da archi malinconici.

Top ten del mese

1.
Valutazione Autore
 
94
Valutazione Utenti
 
0 (0)
2.
Valutazione Autore
 
92
Valutazione Utenti
 
0 (0)
3.
Valutazione Autore
 
86
Valutazione Utenti
 
0 (0)
4.
Valutazione Autore
 
86
Valutazione Utenti
 
0 (0)
5.
Valutazione Autore
 
84
Valutazione Utenti
 
0 (0)
6.
Valutazione Autore
 
82 (2)
Valutazione Utenti
 
0 (0)
7.
Valutazione Autore
 
82
Valutazione Utenti
 
0 (0)
8.
Valutazione Autore
 
80
Valutazione Utenti
 
0 (0)
9.
Valutazione Autore
 
80
Valutazione Utenti
 
0 (0)
10.
Valutazione Autore
 
78
Valutazione Utenti
 
0 (0)