Rock

Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

ImageDaniel Johnston è un americano paffuto con problemi di carattere psichiatrico, una voce da bambino e delle melodie celestiali nell’anima. Questo disco nasce da dodici sue canzoni incise e poi affidate a Mark Linkous (Sparklehorse, vi dice qualcosa?) che ha aggiunto orchestrazioni e strati alle composizioni per chitarra voce e pianoforte.

Valutazione Autore
 
0
Valutazione Utenti
 
60 (1)

ImageDopo aver fatto confezionato un paio di album con i quali hanno iniziato le nuove generazioni alla musica della tradizione afroamericana nelle sue forme più svariate, gli ex coniugi Meg e Jack White, hanno conosciuto due anni fa un insperato successo con l'album White Blood cells, nel quale si esprimeva appieno la loro miscela di blues del delta, punk, soul e country.

Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

ImageIl titolo chilometrico e malinconico di questo disco cela dietro di sé undici canzoni ansiose e bellissime.Terzo capitolo della vicenda del gruppo, che s’inserisce nella più ampia produzione di Mr. Michael Gira (già membro di Swans e titolare di varie collaborazioni), quest’ora scarsa di musica gioca con il chiaroscuro dell’universo cantautorale e con ripetizioni ed arrangiamenti rubati a contesti più sperimentali per creare un’atmosfera tesa e romantica che pervade ogni nota.

Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

ImageBello e dannato. Dannato e bravo. Evan Dando è un gran personaggio della scena pop. Ha fondato i Lemonheads in chiave hardcore punk e poi li ha fatti diventare famosi con una rispettosa versione  di “The Boxer”. Dopodiché  ha percorso  strade  che sembravano avergli fatto davvero male. A dispetto di tanta dissipazione e anche a dispetto  del titolo (“Bambina, mi annoio”), il suo primo disco in studio da solista si rivela vitale e intenso, appena percorso da quella fascinosa patina di vissutismo  che  pare oggi di moda (si veda l’ultimo John Doe).

Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

ImageDopo la terribile aggressione che lo ha costretto ad una lunga inattività, Jackie Leven ha nuovamente imboccato i sentieri della musica. Con straordinaria tenacia, l’artista scozzese ha recuperato i mezzi vocali e l’energia psicologica per realizzare diversi album complessi e affascinanti. Shining Brother, Shining Sister, ricco di riferimenti colti, rientra a pieno titolo in questa categoria di lavori fortemente influenzati dal linguaggio poetico e animati da una grande sensibilità individuale.

Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

ImageDopo lo scioglimento dei Giant Sand, John Convertino e Joey Burns si sono dedicati a tempo pieno ai Calexico (molto bello il recente “Feast Of Wire”), mentre Howe Gelb dà ora alle stampe quello che è, probabilmente, il suo miglior album solista. “The Listener” è una  sequenza di affascinanti canzoni per chitarra acustica, piano e poco altro, registrate da Gelb durante un soggiorno in Danimarca e  appena ritoccate al ritorno a Tucson.

Top ten del mese

1.
Valutazione Autore
 
94
Valutazione Utenti
 
0 (0)
2.
Valutazione Autore
 
94
Valutazione Utenti
 
0 (0)
3.
Valutazione Autore
 
94
Valutazione Utenti
 
0 (0)
4.
Valutazione Autore
 
92
Valutazione Utenti
 
0 (0)
5.
Valutazione Autore
 
91
Valutazione Utenti
 
0 (0)
6.
Valutazione Autore
 
87
Valutazione Utenti
 
9 (1)
7.
Valutazione Autore
 
86
Valutazione Utenti
 
0 (0)
8.
Valutazione Autore
 
85
Valutazione Utenti
 
0 (0)
9.
Valutazione Autore
 
85
Valutazione Utenti
 
0 (0)
10.
Valutazione Autore
 
84
Valutazione Utenti
 
0 (0)