Stampa
PDF
 
Ristampe Recensioni THE GRAHAM BOND ORGANIZATION - Wade In The Water
 

THE GRAHAM BOND ORGANIZATION - Wade In The Water THE GRAHAM BOND ORGANIZATION - Wade In The Water Hot

THE GRAHAM BOND ORGANIZATION - Wade In The Water

Dettagli

Titolo
Wade In The Water
Anno
Casa discografica

Il miglior album della Graham Bond Organization si chiama The Sound Of  ‘65, un titolo che all’epoca dell’uscita voleva significare modernità, gioventù, stato dell’arte e che oggi evoca tenere e lontane immagini in bianco e nero. In realtà, riascoltare il quartetto guidato dallo sfortunato tastierista è un piacere legato non solo alla nostalgia. Grazie anche a future celebrità rock come Dick Heckstall-Smith (Colosseum), Ginger Baker e Jack Bruce (Cream) e allo scatenato Hammond del leader, il tiro della GBO è quasi sempre portentoso, l’adrenalina palpabile, la passione indiscutibile.

Lo dimostra questo cofanetto di quattro cd che copre il periodo 1963-1966 e che racconta un suono in viaggio fra soul, blues, r&b  e prodromi di rock-blues e a cui attingeranno in tempi diversi Traffic, Paul Weller,  James Taylor Quartet e tanti altri. Come scrive Pete Brown nelle note di copertina: “Quanto a infuenze, la GBO rappresentò per i musicisti quel che i Beatles rappresentarono per il pubblico”. I due album ufficiali (il già citato The Sound Of ‘65 e There’s A Bond Between Us) costituiscono le travi portanti del lavoro, ma anche il resto del materiale offre molti motivi di interesse: i brani del 1963 con il talentuoso e mercuriale cantante Duffy Power, un sudato concerto dell’autunno 1964 (peccato per la qualità sonora poverissima) e le due versioni di You’ve Got To Have Love Baby, con John Hiseman alla batteria, che già anticipano i Colosseum. Non ebbe grande successo in vita la GBO, forse perché mancava di un cantante sex-symbol come Mick Jagger o come Paul Jones,  o, più probabilmente, perché non azzeccò mai un singolo a pronta presa. Come detto, Heckstall-Smith e soprattutto Baker e Bruce di lì a poco conosceranno fama e denaro, mentre Graham Bond si perderà anno dopo anno fra eroina ed esoterismo e morirà nel 1974 cadendo, o forse gettandosi, sotto un treno della metropolitana di Londra. (Antonio Vivaldi)

 

opinioni autore

 
THE GRAHAM BOND ORGANIZATION - Wade In The Water 2013-08-21 08:08:35 Antonio Vivaldi
Giudizio complessivo 
 
80
Antonio Vivaldi Opinione inserita da Antonio Vivaldi    21 Agosto, 2013
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Giudizio complessivo*
Commenti
    Per favore inserisci il codice di sicurezza.
 
 
Powered by JReviews

Top ten del mese

1.
Valutazione Autore
 
84
Valutazione Utenti
 
0 (0)
2.
Valutazione Autore
 
82
Valutazione Utenti
 
0 (0)
3.
Valutazione Autore
 
80
Valutazione Utenti
 
0 (0)
4.
Valutazione Autore
 
80
Valutazione Utenti
 
0 (0)
5.
Valutazione Autore
 
77
Valutazione Utenti
 
0 (0)
6.
Valutazione Autore
 
75
Valutazione Utenti
 
0 (0)
7.
Valutazione Autore
 
75
Valutazione Utenti
 
0 (0)