Heavy Metal Parking Lot di Dario Gaggero

Buonasera a tutti!
Benvenuti alla prima puntata di 'Heavy Metal Parking Lot', programma settimanale di hard rock ed heavy metal sponsorizzato dalla Pagliaro Panzer Division.
Chi vi scrive è il vostro Slim Fast, braccio destro del Master Panzer Pagliaro e scrupoloso esecutore degli ordini del Maestro.


Partiamo subito con i padri spirituali dell'heavy metal: i Black Sabbath con la loro 'Sabbath Bloody Sabbath', dall'album omonimo (1973)


 

Ovviamente I più sgamati tra voi avranno colto la citazione nel titolo del programma.
Per gli altri, spiego io: 'Heavy Metal Parking Lot' è un film documentario abbastanza delirante girato praticamente nel parcheggio di un concerto dei Judas Priest nel Maryland a metà degli anni '80.
Lo spirito di questa ora e mezza di trasmissione è quello di offrire uno spaccato di quelli che sono l'hard rock e l'heavy metal in tutte le sue forme, passate e presenti, dai Led Zeppelin agli Slayer, dai Poison ai Cattle Decapitation e di sentire le vostre opinioni in merito.
Ovviamente sono gradite le richieste in diretta, che spero numerose.
Altrimenti metto solo quello che piace a me e sono tutti c***i vostri (nel senso che i Cattle Decapitation o me li chiedete o di mia sponte non li metto, ecco).
Questa, ad esempio, è 'Future World' dei Pretty Maids, dal loro secondo album (1987)


 

'Malmsteen è il Demonio', si leggeva qualche tempo fa su diversi muri di Genova.
E allora largo al profeta del neoclassicismo metal (nonchè Panzer Ad Honorem)!
Dal suo album di debutto (e per molti – me compreso – il suo migliore), 'Black Star'.


 

Le vostre richieste latitano.
Possibile che debba fare tutto io?
Dal loro capolavoro 'Rocks' (1976) eccovi allora 'Back in the Saddle' degli Aerosmith.



Prima abbiamo citato gli Slayer: eccovi il videoclip di Seasons in the Abyss (1990), con tanto di piramidi sullo sfondo:


 

Piaciuta? Ora ci spostiamo in Germania con un altro 'official video': 'I Want Out' degli Helloween dal loro 'Keeper of the Seven Keys pt.II'.


 

Visto che poi lo so che mi accusate di mettere solo roba banale eccovi una chicca un pelo più oscura: estratta dal secondo 7" dei Satan (sottovalutati alfieri della New Wave of British Heavy Metal) questa è 'Kiss of Death' (1982). Un po' rustica, ma efficace!


 

Ok, questa è per Michele Minuto: tratta dal suo meraviglioso 'Billion Dollar Babies', 'Elected' di Alice Cooper!


 

Mentre Michele Minuto si lamenta della mia scelta (ma ormai ci sono abituato, fa così anche in negozio) è arrivato il momento per qualcosa di un po' più estremo: 'Merciless Death' dei Dark Angel (originariamente pubblicata nel classico debutto 'Darkness Descends) dal vivo all'Hammersmith Odeon nel 1989.


 

Ecco la seconda richiesta di Michele: Princess of the Dawn degli Accept, dal loro 'Restless & Wild' (ma qui sono dal vivo a Sosaka, nel 1985). E voi cosa aspettate?


 

Capitanati dal misterioso (e mascherato) Midnight eccovi i Crimson Glory con la loro celebre 'Lonely', dal loro secondo album 'Transcendence' (1988)


 

Nati da una costola dei Damned e sponsorizzati da 'Fast' Eddie Clark dei Motorhead eccovi un estratto da 'Filth Hounds of Hades' dei Tank, il loro debutto (1982). Questa è 'Shellshock'!


 

A proposito di cantanti mascherati, ora c'è un'altra dedica: questa è per Massimo KISS e David Zanet.
Immortalati agli inizi della loro carriera abbiamo i KISS con la loro iconica Black Diamond!


 

Abbiamo un'altra richiesta: Giuliano Tizza vuole 'Dead Man Tells No Tales' dei Motorhead. Eccola, dal vivo a Le Mans nel 1979:


 

 

Merci, Grazì! :)
Ora mettiamo un po' di thrash metal: dal loro secondo LP 'Peace Sells...but who's buying?' (1986) la quasi omonima 'Peace Sells' dei Megadeth


 

Dalla colonna sonora del film 'Nightmare 3 – i guerrieri del sogno' (con tanto di video girato sul set, Freddie Krueger compreso) i Dokken con 'Dream Warriors'.


Ok. Siamo in chiusura. Vi ringrazio di aver passato un po' di tempo in mia compagnia (anche se solo virtualmente). Questa puntata era un esperimento. Fatemi sapere se va bene così o se preferite un appuntamento più corto come durata ma più frequente di una sera alla settimana. Vi lascio con un brano monstre dei Budgie, tra hard rock e certo prog: 'In for the kill'.

Un saluto dal vostro Slim Fast e da tutta la Panzer Division.

 

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Top ten del mese

1.
Valutazione Autore
 
84
Valutazione Utenti
 
0 (0)
2.
Valutazione Autore
 
83
Valutazione Utenti
 
0 (0)