Stampa
PDF
 
 

Diario del 27 luglio

Diario del 27 luglio
Tutto è relativo. Ci Sta incontra in negozio il Maratoneta, lo indica e rivolto a me fa il caratteristico segno dell'indice sulla tempia ad indicare "Questo è matto", accompagnandolo da un commento "Fra qualche anno sarò ridotto così anch'io", lo rassicuro "Con i progressi che fai potrebbe bastare qualche mese". Il Maratoneta s'imbatte in Ottavio che conciona come al solito sui massimi sistemi a velocità folle. Il Maratoneta non riesce a stargli dietro e quando quello se ne va, mi dice "E' matto matto" (non è un rafforzativo, lui raddoppia quasi sempre l'ultima parola di una frase). Ecco Ottavio alle prese con Ivano, interrompe i suoi soliloqui, perché l'altro lo batte in quanto a belinate che spara. Abbandona il campo e uscendo mi lancia un'occhiata significativa "Questo è matto". Ivano rimane padrone della scena, ma da fuori si sente un urlo "Uegiaaaa", è lo psichiatrico che ce l'ha con me, perché non gli faccio sentire i dischi. Eccolo, si affaccia sulla porta, "Ciao Uegia, tu non mi fai sentire i dischi e io li compro da un'altra parte" e se ne va all'urlo di "Uegia" ripetuto fino in fondo ai portici. Ivano, spaventato, si era nascosto in fondo al negozio, quando non c'è più pericolo, si riavvicina e conclude con "Ma quello è matto".

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Giudizio complessivo*
Commenti
    Per favore inserisci il codice di sicurezza.
 
 
Powered by JReviews

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Top ten del mese

1.
Valutazione Autore
 
86
Valutazione Utenti
 
0 (0)
2.
Valutazione Autore
 
84
Valutazione Utenti
 
0 (0)
3.
Valutazione Autore
 
84
Valutazione Utenti
 
0 (0)
4.
Valutazione Autore
 
80
Valutazione Utenti
 
0 (0)
5.
Valutazione Autore
 
75
Valutazione Utenti
 
0 (0)