Stampa
PDF
 
Musica italiana Recensioni Italiani FRANCESCO DE GREGORI - Pezzi (Sony 2005)
 

FRANCESCO DE GREGORI - Pezzi (Sony 2005) Hot

ImageCosa c’è sotto la maschera fatta di barba-occhiali neri-cappellino? Un’altra maschera uguale a quella, poi un’altra e un’altra ancora. Inutile cercare oltre; il “vero” Francesco De Gregori sta proprio in una stratificazione di sé perseguita lungo una carriera più che trentennale (unico parziale sussulto l’album con Giovanna Marini).

“Pezzi” renderà felice coloro che amano adagiarsi in questa sicurezza fatta di laconicità del canto (“Vai in Africa, Celestino!”), ballate piovose (“Gambadilegno a Parigi”), desolanti immagini italiane (“Tempo reale”) e meditazioni sullo scorrere del tempo (“Testa nel Secchio”). Altri parleranno di andamento stracco (“Passato remoto”) e situazioni risapute (“Parole a memoria”, significativa sin dal titolo). Se sono fan di Bob Dylan faranno poi notare che il correttore automatico trasforma De Gregori in De Gregari. (Antonio Vivaldi)

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Giudizio complessivo*
Commenti
    Per favore inserisci il codice di sicurezza.
 
 
Powered by JReviews

Top ten del mese

1.
Valutazione Autore
 
92
Valutazione Utenti
 
0 (0)
2.
Valutazione Autore
 
91
Valutazione Utenti
 
0 (0)
3.
Valutazione Autore
 
87
Valutazione Utenti
 
0 (0)
4.
Valutazione Autore
 
85
Valutazione Utenti
 
0 (0)
5.
Valutazione Autore
 
84
Valutazione Utenti
 
0 (0)
6.
Valutazione Autore
 
80
Valutazione Utenti
 
0 (0)
7.
Valutazione Autore
 
65
Valutazione Utenti
 
0 (0)
8.
Valutazione Autore
 
50
Valutazione Utenti
 
0 (0)