Stampa
PDF
 
Jazz Recensioni DIANNE REEVES - A Little Moonlight (Blue Note 2003)
 

DIANNE REEVES - A Little Moonlight (Blue Note 2003) Hot

ImageIn tempi in cui il jazz femminile flirta con il media business e la Krall (apparsa anche a Sanremo)  sposa un divo pop come Elvis Costello, Dianne Reeves rimane saldamente ancorata a stilemi classici che vogliono la cantante jazz muoversi come femme fatale avvolta in un malinconico velo di fumo. Ecco allora che l’indiscussa classe dell’artista viene sbiadita da un troppo insistito rallentamento del repertorio, che continua a snobbare l’originalità, appoggiandosi sulla solita (più o meno) conosciuta selezione di Senza Tempo.
Se le modulazioni vocali e la freschezza di “What A Little Moonlight Can Do” o il Porter di “I Concentrate On You” riescono a smuoverci dall’indifferenza, la stessa cosa non si può dire per altre esibizioni affogate nella sonnolenza. Non tutto è disprezzabile, ma molto è certamente noioso. (Massimo Villa)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Giudizio complessivo*
Commenti
    Per favore inserisci il codice di sicurezza.
 
 
Powered by JReviews

Top ten del mese

1.
Valutazione Autore
 
84
Valutazione Utenti
 
0 (0)
2.
Valutazione Autore
 
82
Valutazione Utenti
 
0 (0)
3.
Valutazione Autore
 
80
Valutazione Utenti
 
0 (0)
4.
Valutazione Autore
 
80
Valutazione Utenti
 
0 (0)
5.
Valutazione Autore
 
77
Valutazione Utenti
 
0 (0)
6.
Valutazione Autore
 
75
Valutazione Utenti
 
0 (0)
7.
Valutazione Autore
 
75
Valutazione Utenti
 
0 (0)