Stampa
PDF
 
Jazz Recensioni CANNONBALL ADDERLEY - Swingin 'A Seattle: Live At The Penthouse 1966-1967
 

CANNONBALL ADDERLEY - Swingin 'A Seattle: Live At The Penthouse 1966-1967 CANNONBALL ADDERLEY - Swingin 'A Seattle: Live At The Penthouse 1966-1967

CANNONBALL ADDERLEY - Swingin 'A Seattle: Live At The Penthouse 1966-1967

Dettagli

Titolo
Swingin 'A Seattle: Live At The Penthouse 1966-1967
Anno
Casa discografica

Per il debutto della sua nuova etichetta Zev Feldman – il produttore che con la Reference recording negli ultimi anni ha pubblicato una serie di inediti davvero eccezionali – ha scelto l’altosassofonista originario della Florida Cannonball Adderley. Tutti lo ricordano per la sua partecipazione a “Kind of Blue” di Miles Davis, ma anche per una carriera costellata di successi alla testa di un gruppo che comprendeva un giovanissimo Joe Zawinul, autore di un brano come "Mercy, Mercy, Mercy" che nel 1966 raggiunse la top ten dei dischi più venduti – in assoluto, non nella classifica riservata ai dischi jazz - negli Stati Uniti. Queste registrazioni, da fonte radiofonica e comunque non impeccabili dal punto di vista audio come invece ci aveva abituato Feldman, provengono da una serie di concerti al Penthouse di Seattle tra il giugno del 1966 e l’ottobre del 1967, proprio in quel periodo di fulgido successo (anche se il brano più celebre non è presente nel disco). La formazione è quella classica con il fratello Nat alla cornetta, il bassista Victor Gaskin, il batterista Roy McCurdy e appunto al pianoforte il futuro Weather Report Joe Zawinul. In programma un incandescente soul-jazz fatto di assoli vertiginosi sia in un mid-tempo come “The Girl Next Door” che in un tema tipicamente hard-bop come “Sticks”. Il tutto impreziosito dal suono acidulo del sax di Cannonball capace di impreziosire anche un classico della Bossa Nova come “Manha de Carnaval”, di echi parkeriani e presagi di quello che sarebbe accaduto di lì a poco con l’arrivo del free; ma anche di affrontare una ballad come “Somewhere” di Leonard Bernstein (da “West Side Story”) con insuperabile lirismo. (Danilo Di Termini)

opinioni autore

 
CANNONBALL ADDERLEY - Swingin 'A Seattle: Live At The Penthouse 1966-1967 2019-01-30 06:39:26 Danilo Di Termini
Giudizio complessivo 
 
75
Danilo Di Termini Opinione inserita da Danilo Di Termini    30 Gennaio, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Giudizio complessivo*
Commenti
    Per favore inserisci il codice di sicurezza.
 
 
Powered by JReviews

Top ten del mese

1.
Valutazione Autore
 
90
Valutazione Utenti
 
0 (0)
2.
Valutazione Autore
 
90
Valutazione Utenti
 
0 (0)
3.
Valutazione Autore
 
85
Valutazione Utenti
 
0 (0)
4.
Valutazione Autore
 
85
Valutazione Utenti
 
0 (0)
5.
Valutazione Autore
 
83
Valutazione Utenti
 
0 (0)
6.
Valutazione Autore
 
83
Valutazione Utenti
 
0 (0)
7.
Valutazione Autore
 
80
Valutazione Utenti
 
0 (0)
8.
Valutazione Autore
 
76
Valutazione Utenti
 
0 (0)
9.
Valutazione Autore
 
75
Valutazione Utenti
 
0 (0)
10.
Valutazione Autore
 
68
Valutazione Utenti
 
0 (0)