Concerti

Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

ImageMercoledì 13 Gennaio 2010 - 2200 ingresso con tessera ARCI
Raindogs
Via Chiodo 20R - Savona


Eccezionali ospiti nella serata mensile a Savona di Disorder Drama. I Dead Science proseguono sulla linea tracciata da Xiu Xiu e Dirty Projectors facendola scontrare con l`r`n`b e l`hip hop e il postrock. Uno scontro da vedere, con in apertura i nostri giovani preferiti, teatrali e carichi qb, gli Still Leven. Non mancate!!! Si organizzano macchinate da Genova, forza venite!!!

The Dead Science (Seattle - USA)
I Dead Science vantano già un serie di pubblicazioni per Absolutely Kosher, rinomato marchio che nell’ultimo decennio ha saputo rinverdire i fasti dell’indie rock made in USA. Proprio da quell’humus nasce la musica dei Dead Science, oggi maggiormente indottrinata e presumibilmente più affine a certe pratiche rock sperimentali e pop sinfoniche. Esteti della canzone e dell’arrangiamento sublime, intuito per melodie sbilenche e gusto tutto particolare per gli arrangiamenti. Sono in un’ipotetica lega con Xiu Xiu e Dirty Projectors, altri autori e formazioni che dal basso hanno rinnovato la tradizione pop a stelle e strisce, con forti iniezioni di drammaticità e intelletto superiore. La loro musica è fatta di sincopi, soluzioni astratte, cambi d’atmosfera impertinenti. Una giostra emotiva, alla quale partecipano numi tutelari del rock più anticonformista.

Still Lev en (Genova - ITA)
There are thousands of moments in a day. Some good, some bad. Some of them will be forgotten, some of them will be written forever in your brain. Some of them sad, some of them joyful. But all of them are unique in your life, they won`t repeat themself, never. And when you become aware of this, you try to catch as many of them as possible, no matter how they are. That`s your life, and you don`t want it to steal away before having felt it as deeply as possible. And after the feeling, you need something to remember that. Maybe you`ll write something, maybe you`ll take a picture of something, or maybe you`ll write a song. This is where our music comes from. Life experiences, all of them. Signs of our presence in a place where it`s so hard to find your own way.

 

Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

ImageLa Claque - Teatro della Tosse
Piazza Negri, 6 - Genova
Giovedì 14 Gennaio 2010 - 2200

Tommaso Labranca-Fabio Zuffanti

Neyfab

Mai avrei sperato di poter far incrociare le strade di Disorderdrama con quelle di Tommaso Labranca. Grazie a Fabio Zuffanti possiamo partecipare ad un evento in cui la musica elettronica del secondo va ad incrociarsi con i testi del primo. Multimedialità a manetta.
"Fabio Zuffanti + Tommaso Labranca Una zampa più corta Reading 2010
Dopo il primo reading del 2008, Appelsina, otto testi e otto brani dedicati al tema del vuoto arredativo mentale e affettivo, Fabio Zuffanti e Tommaso Labranca tornano a lavorare insieme per un secondo reading.
Questo nuovo reading, composto da sei brani, si intitola Una zampa più corta. Il tema è l’amore non corrisposto, non dichiarato e non conosciuto. I sei testi di Tommaso Labranca sono: Una zampa più corta, Hamore, La montagna dove muore l’amore, Crain @ de discotek, Hjärta, Quando volerò davvero. Come per il reading precedente, Fabio Zuffanti ha preparato una suite musicale ininterrotta che comprende sei brani, caratterizzati da una alternanza tra momenti di estrema delicatezza melodica e astrazioni complesse, fino all’ultimo brano che conclude la suite con inattesa energia.
Rispetto al reading precedente Una zampa più corta è accompagnato da brevi video ispirati ai temi dei testi.
www.zuffantiprojects.com www.tommasolabranca.eu "
Tutte le settimane disorderdrama.org porta grandi nomi alla Claque. Non mancate! La crema della musica underground fa tappa a Genova nella splendida cornice della terza sala del Teatro Della Tosse. Un ambiente speciale e particolare, per gustare al meglio le performance dei migliori artisti in tourneè in Europa.

{mos_sb_discuss:6}

Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

ImageSabato 19 dicembre alle ore 22.30 presso "IL BANCO" di Zoagli
si terra' il concerto di VITTORIO SIRIANNI

Federico Sirianni, musica di frontiera piena di polvere, camion, chioschi di periferia, tangenziali, storie al limite tra bene e male, donne e uomini che camminano sulla lama della loro esistenza. una musica che gronda passioni e amori folli e disperati, che asciuga le labbra e bagna gli occhi, che supera i confini geografici creando cartine immaginarie dove s'incontrano zingari e cowboys pronti a sfidarsi a duello all'ora del tramonto. Un viaggio musicale su una cartina senza confini, che parte dai Balcani e arriva, attraverso numerose tappe, fino al Messico e ai Carabi, nella cui colonna sonora s'incontrano polka e rakia, mariachi e mezcal, valzer e pastis, mambo e rhum.
Grande ospite il poeta comico-surrealista Guido Catalano.

Per info Marco Muzio 3494957686

Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

ImageVederlo a due passi, che si monta/smonta tutto, tutto da solo, dolce gentile ed educato ma energico intenso ed urgente, ascoltarlo che si sgola e si scortica le dita. Parlargli, ringraziarlo, dirgli che ho aspettato 22 anni quel momento (dal 1987, Torino, Husker Du), e lui che ci ride sopra, fare una foto insieme. Questo dopo un concerto, il concerto più bello della mia vita. Ne avevo bisogno. Ho riacquistato un sorriso, fatuo e futile forse, ma che ha fatto dire a mia moglie "Ne è valsa la pena solo per vederti così felice". Sì, perchè Bob, da oltre 25 anni, dà voce e corpo e parole a tanto, tantissimo di me. Concerto aperto con Wishing well acustica, pelle d'oca di 5 cm. E poi The act we act, Hardly getting over it (lo confesso: piangevo, cantando), l'urlo di Something I learned today, Celebrated summer, I apologise, Life and times, I'm sorry baby, per finire con Makes no sense at all... Difficile esprimere cosa ho provato, ieri sera, al Tunnel di Milano. Tra i partecipanti all'evento: Tixi, Andy, Diego, 3/5 degli Afterhours, e soprattutto Il Gila (carramba che sorpresa: il cerchio si è chiuso, l'ultima volta che lo vidi era al concerto degli HD del 1987)...
Un concerto che ha dato (ridato) senso a tutto (me stesso). Lo so, sembra un'esagerazione, una cazzata, e invece no. Tanto è importante la musica, certa musica, e certe persone, per me.
Thank you Bob. (Franco Zaio)

{mos_sb_discuss:6}

Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

ImageLa Claque - Teatro della Tosse
Piazza Negri, 6 - Genova
Giovedì 17 Dicembre 2009 - 2200

RONIN - Musica popolare cinematografica

DRESDA - Maccaroni post rock

{mos_sb_discuss:6}

Valutazione Autore
 
0.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

ImageLa Claque - Teatro della Tosse
Piazza Negri, 6 - Genova
Giovedì 10 Dicembre 2009 - 2200
Max Tundra
Smider
Hipurforderai


Ben Jacobs, più comunemente conosciuto con il nome di Max Tundra, è un polistrumentista, cantante e produttore musicale. Il suo lavoro si basa prevalentemente su musica elettronica ma incorpora anche strumenti e stili non elettronici. Oltre ai dischi a suo nome, ha pubblicato svariati remix per gruppi di generi diversi del calibro di Franz Ferdinand (con cui condivide l`etichetta discografica), Architecture in Helsinki, Kid606 fino ad arrivare ai Pet Shop Boys. Tundra è anche dj radiofonico su Resonance FM, con il programma Max Tundra`s Rotogravure. Max Tundra è nato nel Regno Unito ed è cresciuto prendendo classiche lezioni di piano, preferendo tuttavia suonare le sigle dei programmi televisivi e le colonne sonore delle pubblicità. Da teenager comprò un Commodore Amiga500 e iniziò ad esplorare le possibilità di produrci musica elettronica. La Warp, l`etichetta che pubblica ImageAphex Twin e Tortoise tra gli altri, ricevette una canzone che aveva registrato dal titolo "Children At Play" e la pubblicò nel 1998. A seguire questo singolo venne l`album di debutto Some Best Friend You Turned Out to Be, rilasciato dalla Domino Records in Inghilterra nel 2000. A questo disco strumentale ha fatto seguito Mastered by Guy at the Exchange, il primo in cui ha incominciato a usare la voce. Max Tundra spiega "Quando scrivevo Some Best Friend, pensavo ad usare tutte le possibili incredibili macchine per produrre suoni e rumori, e non mi era mai venuto in mente di cantare. Non avevo mai considerato l`ipotesi di cantare su alcuna registrazione di Max Tundra, ma hey, mi piace cambiare, così stavolta ci ho provato!" Mastered By Guy At The Exchange ha ricevuto ottime recensioni, tra le quali arrivare al dodicesimo posto nella classifica dei migliori 50 album dell`anno 2002 per il prestigioso portale Pitchfork Media. Nel 2006, Max Tundra ha pubblicato un singolo per la "Alphabet Series" della Tomlab, sotto la lettera M. Il singolo comprendeva una versione di "What Time Is Love?"dei KLF, interamente realizzata con il suo Amiga nel 1989. Nel 2008, Max Tundra è andato in tour con gli Hot Chip in giro per l`Inghilterra. Alla fine dello scorso anno, il suo atteso e annunciato più volte nuovo album, è stato pubblicato, scritto e composto lungo sei anni. Il primo singolo estratto si chiama "Will Get Fooled Again" ed è uscito il 29 Settembre 2008.

{mos_sb_discuss:6}

Top ten del mese

1.
Valutazione Autore
 
99
Valutazione Utenti
 
0 (0)
2.
Valutazione Autore
 
90
Valutazione Utenti
 
0 (0)
3.
Valutazione Autore
 
85
Valutazione Utenti
 
0 (0)
4.
Valutazione Autore
 
83
Valutazione Utenti
 
0 (0)
5.
Valutazione Autore
 
82
Valutazione Utenti
 
0 (0)
6.
Valutazione Autore
 
81
Valutazione Utenti
 
0 (0)
7.
Valutazione Autore
 
81
Valutazione Utenti
 
0 (0)
8.
Valutazione Autore
 
78
Valutazione Utenti
 
0 (0)
9.
Valutazione Autore
 
77
Valutazione Utenti
 
0 (0)
10.
Valutazione Autore
 
77
Valutazione Utenti
 
0 (0)